www.visitportugal.com

Live Chat

Castelo Branco – Escursione cittadina

Castelo Branco – Escursione cittadina
Quando si giunge a Castelo Branco si è inevitabilmente condotti verso l’Alameda da Liberdade, nel centro della città. Se siete in macchina, potete parcheggiare in zona e procurarvi una cartina e delle informazioni presso l’Ufficio del Turismo ivi ubicato.

Una volta a piedi, proseguite in Rua Sidónio Pais, al cui fondo vi attende l’imponente Sé, il più fulgido esempio dell’azione episcopale in questa città, che divenne sede vescovile nel 1711. Dal Largo da Sé, Rua das Olarias vi condurrà al Museu Franciso Tavares Proença Júnior, dove potrete ammirare i famosi Copriletto di Castelo Branco e il gradevole giardino barocco del Paço Episcopal, simbolo di Castelo Branco. Dall’altra parte della strada, il Parque da Cidade e, in fondo, il Convento da Graça con il suo Museu de Arte Sacra da Misericórdia, meritano entrambi una visita.

Girate in Largo da Sé e percorrete Rua de São Sebastião. La Torre do Relógio segna l’inizio delle mura medievali; da questo punto in avanti si abbandona la cosiddetta città moderna.

Da Praça Camões, chiamata anche Praça Velha, ha inizio la città vecchia, dove potrete ammirare l’edificio settecentesco dei Paços do Concelho (il palazzo comunale), che recano sulla facciata la sfera armillare, simbolo reale di D. Manuel. A fianco, l’antico Celeiro da Ordem de Cristo, incaricato della giustizia cittadina, la cui Croce è ben visibile sopra il portone. Di fronte, un arco indica una delle antiche porte del castello, dove i Templari edificarono una casa per il vescovo. L’Arco do Bispo conduce il visitatore all’Igreja de Santa Isabel, prima abitazione della Misericórdia di Castelo Branco.

Girate a destra a caso e gironzolate senza meta. Rimarrete sorpresi dalla città antica che vi circonda, dove gli edifici sono sopravvissuti a ben più di un’epoca storica. Le case, costruite nel Medioevo, sono state abbellite da piccoli decori, aggiunti a porte e finestre, e rivelano ancora oggi un tracciato urbano che non è andato perduto e che il granito rende ancora più evidente. Rua Nova, Rua dos Peleteiros, Rua d’Ega o Rua do Muro ci portano sempre più in alto, verso l’Igreja de Santa Maria e le rovine del Castello. Il breve itinerario si conclude nel più bel belvedere che si affaccia su Castelo Branco.


Esplora Esplora
Vedere di più
Cartina
L'opinione degli utenti
sonia.cfa
Há quem apelide como piscina natural, há quem lhe chame de praia fluvial. (...)
lisbononthego
Sintra é uma cidade e município da costa de Lisboa. Neste passeio vamos (...)
Ricerca avanzata
Pianificazione Guarda i contenuti che hai selezionato e crea il Piano o la Brochure
Hai dimenticato la password?
Effetua il login attraverso le reti sociali
*Attendere, per favore. *Istruzioni per recuperare la password inviate con successo al tuo e-mail. *E-mail non inviato. Tenta di nuovo.
Effetua il login attraverso le reti sociali