www.visitportugal.com

Live Chat

Mosteiro dos Jerónimos

Mosteiro dos Jerónimos
Luogo: Lisboa
Mosteiro dos Jerónimos

Monumenti

Nel luogo in cui oggi s’innalza il Mosteiro dos Jerónimos, un tempo si ergeva un piccolo eremo - Santa Maria de Belém - costruito per volere dell’Infante D. Henrique. Si deve al re D. Manuel I l’iniziativa di edificarvi un monastero e donarlo all’Ordine dei Frati di San Gerolamo. La magnificenza dell’edificio che oggi ammiriamo riflette la visione universalistica del suo fondatore e i poderosi mezzi finanziari di cui la Corona disponeva.

La costruzione iniziò nel 1502 sul tracciato originario dell’architetto Boytac. L’opera fu poi continuata da altri Maestri, in particolare João de Castilho e, a metà secolo, da Diogo de Torralva. Nel monastero, classificato Patrimonio dell’Umanità dal 1983, meritano un cenno a parte le facciate, la chiesa e i chiostri.

La facciata meridionale ha il suo punto di maggiore interesse nel portale decorato, opera di João de Castilho. Soffermatevi sull’organizzazione centrale delle figure: in basso, l’Infante D. Henrique protegge l’ingresso, in mezzo, la Vergine di Belém benedice il monumento e, a coronamento del portale, l’Arcangelo Gabriele, protettore del Portogallo. Il portale occidentale, attraverso il quale si accede allo spazio sacro, è opera di Nicolas Chanterenne. A sinistra, si erge la statua del re Dom Manuel, protetto da San Gerolamo, di cui si dice sia un ritratto fedele, e a destra, quella della regina Dona Maria, sua moglie, protetta da San Giovanni Battista.

All’interno, una chiesa ampia, capolavoro dell’arte manuelina, opera di João de Castilho. Si noti come la bella volta del transetto non sia sostenuta da alcuna colonna, in un audace esempio di architettura portoghese. All’ingresso, dopo il coro basso, si incontrano i cenotaffi del poeta Luís de Camões, autore del poema epico “I Lusiadi”, e di Vasco da Gama, comandante dell’armata che nel 1497 si diresse verso l’India per la prima volta nella storia. Nelle cappelle laterali sono sepolti i re, i principi e gli infanti discendenti di D. Manuel I. Nella cappella maggiore, ricostituita in epoca posteriore da Jerónimo de Ruão, si trovano i tumuli di Dom Manuel, Dom João III e delle loro spose. Si distingue il sacrario di argento massiccio, opera di oreficeria portoghese della metà del XVII secolo.
Contatti

Indirizzo:
Praça do Império
1400-206 Lisboa
Telefono:
+351 21 362 00 34
Fax:
+351 21 363 91 45

Visite Guidate
Negozi
Ottobre/Aprile: 10:00-17:30 ore (ultima entrata alle ore 17); Maggio/Settembre: 10:00-18:30 ore (ultima entrata alle ore 18). Chiuso: lunedì, 1 Gennaio, Domenica di Pasqua, 1 Maggio e 25 Dicembre.

Calcolare
É necessário seleccionar um ponto de partida.

Esplora Esplora
Vedere di più
Cartina
Ricordare e Condividere
yukie sugiura
ギマランイスからブラガに行く途中の山道、場所は分かりませんが、とても惹かれた場所でした
CYNTHIA ADINA KIRKW
Three years ago, my husband, Huw, our son, Caladon and I packed pots and (...)
Eventi Eventi
Vedere di più
Josefa de Óbidos e l'invenzione del barocco portoghese
Josefa de Óbidos e l'invenzione del barocco portoghese
Visita l'esposizione dedicata a Joseja de Óbidos al Museu de Arte Antiga di (...)
Ricerca avanzata
Pianificazione Guarda i contenuti che hai selezionato e crea il Piano o la Brochure
Hai dimenticato la password?
Effetua il login attraverso le reti sociali
*Attendere, per favore. *Le istruzioni di recupero password ti saranno inviate via e-mail. *E-mail non inviato. Tenta di nuovo.
Effetua il login attraverso le reti sociali