www.visitportugal.com

Live Chat

Il Carnevale

Il Carnevale
Il Carnevale, chiamato in Portogallo anche Entrudo, indica il periodo tra il giorno dei Re Magi (il 6 gennaio) e la Quaresima, ma normalmente si riferisce ai tre “giorni grassi” che precedono la celebrazione delle Ceneri (domenica, lunedì e martedì).

Sono tre giorni di feste ed eccessi, anche gastronomici, che anticipano il periodo di digiuno, rigore e disciplina religiosa della Quaresima, il quale ha inizio il giovedì successivo e termina con la Pasqua.

Le tracce di questa festa ci riportano all’Antichità, alle manifestazioni di carattere religioso che segnavano il momento di transizione tra la fine dell’inverno e l’inizio della primavera. Si trattava di rituali di fertilità e desiderio di abbondanza per il nuovo anno che si accingeva a incominciare.

In quello stesso periodo, i romani celebravano i Saturnali, esprimendo il medesimo messaggio di rigenerazione ed equilibrio della natura. Saturno, nome latino della divinità greca Crono, era uno degli esseri supremi dell’Universo e Protettore dell’Agricoltura. Dominò il mondo finché non fu detronizzato dal figlio Zeus (il nome greco di Giove) e fuggì in Italia, portando con sé un tempo di pace e serenità perfette, caratteristiche del suo regno, noto come l’Età dell’Oro. In sua memoria, durante l’inverno erano celebrate grandi feste, chiamate Saturnali o Saturnalia. Si credeva infatti che durante la celebrazione di tali festività fosse possibile tornare a questa mitica Età dell’Oro. In quei giorni non si poteva dichiarare guerra, le esecuzioni erano posticipate, servi e signori mangiavano alla stessa tavola, si facevano doni ad amici e familiari e si manteneva vivo lo spirito di eguaglianza tra gli uomini. Sono gli stessi principii di libertà ed eguaglianza a caratterizzare il Carnevale, che simula un sovvertimento dell’ordine costituito, seguito dalla restaurazione dell’equilibrio sociale.

La festa dei Saturnali era inoltre caratterizzata da momenti di riconciliazione con i morti e gli spiriti. A tal fine, il morto era rappresentato da abiti bianchi e maschere e si bruciava una bambola o un altro simbolo malefico, in segno di purificazione e liberazione dalle cattive influenze. In molte località portoghesi, è ancora oggi tradizione porre fine ai festeggiamenti carnevaleschi con l’“Enterro do Entrudo” (la sepoltura del carnevale), ultimo atto di libertinaggio e disgregazione prima del ritorno all’ordine.


Esplora Esplora
Vedere di più
Cartina
L'opinione degli utenti
sonia.cfa
Há quem apelide como piscina natural, há quem lhe chame de praia fluvial. (...)
lisbononthego
Sintra é uma cidade e município da costa de Lisboa. Neste passeio vamos (...)
Ricerca avanzata
Pianificazione Guarda i contenuti che hai selezionato e crea il Piano o la Brochure
Hai dimenticato la password?
Effetua il login attraverso le reti sociali
*Attendere, per favore. *Istruzioni per recuperare la password inviate con successo al tuo e-mail. *E-mail non inviato. Tenta di nuovo.
Effetua il login attraverso le reti sociali