www.visitportugal.com

Comercio con Storia

Comércio Com História - d

Quando visitate una città scegliete il commercio tradizionale e lasciatevi conquistare dalle piccole storie dei quartieri, di chi ci vive e lavora.

Con interesse storico, culturale o sociale, i negozi, antichi o più recenti, fanno parte dell’identità delle città, della vita quotidiana dei quartieri. Hanno il vantaggio di offrire un servizio personalizzato, di cui ci si può fidare, e fanno sentire ogni persona come se fosse a casa sua. Molti negozi hanno una lunga storia, che si identifica nell’architettura, nell’arredamento o nella decorazione, e hanno attraversato il tempo grazie alla passione dei loro proprietari. Scegliere il commercio tradizionale per fare acquisti è anche un modo di contribuire a salvaguardare questo patrimonio e partecipare nella storia locale. 

Diamo qui qualche suggerimento che potrete inserire nel vostro itinerario ma, per saperne di più, visitate www.comerciocomhistoria.gov.pt. In librerie secolari, antichi caffè, locali notturni, enoteche, orologerie, negozi di tessuti o mercerie, dove si trovano oggetti unici e si condividono modi di fare … ci sono molte storie da scoprire. 


Chapelaria Azevedo, Lisboa

A Lisbona, nel quartiere Chiado, nella pasticceria Benard, che ha aperto le porte nel 1868, la specialità sono i croissants e accanto si trova la Brasileira uno dei primi locali della città in cui si cominciò a servire il caffè espresso. É conosciuto anche perché lo frequentava Fernando Pessoa ed era il punto d’incontro di artisti e scrittori. Nello stesso quartiere, si trovano le più antiche librerie del Portogallo ancora in attività, la Bertrand, fondata nel 1732, e la Ferin, nel 1840.

Scendendo lo Chiado in direzione del fiume, il Bar Americano e il British Bar sono una testimonianza dei primi decenni del secolo XX, quando marinai provenienti da tutto il mondo li frequentavano per rilassarsi dai loro viaggi nell’Atlantico. Non passano inosservati i nomi dei locali notturni di Cais do Sodré, che alludono alla nazionalità dei loro clienti e a città straniere. 

Nella zona centrale, la Baixa, si trovano pasticcerie, salumerie, negozi di tessuti e di altri prodotti che hanno iniziato l’attività molti anni fa; segnaliamo Luvaria Ulisses e Chapelaria Azevedo Rua, con tradizione e competenza nell’arte di fabbricare guanti e cappelli.


Livraria Lello, Porto

A Porto, in uno dei quartieri più vivaci della città, le drogherie A Favorita do Bolhão e Pérola do Bolhão sono un punto di riferimento per acquistare dolci, frutta secca, olio d’oliva, conserve tradizionali, liquori e il vino di Porto. Nei pressi, il caffè Majestic è il posto ideale per fare una pausa durante la visita alla città, così come il Café Guarany, con i tavolini all’aperto in piena Avenida dos Aliados. Chi ama il cioccolato dovrà visitare la pasticceria Arcádia, un marchio portoghese da conoscere.

Fra gli altri numerosi negozi di Porto, va ricordata la Livraria Lello, libreria in stile Liberty, che ha ispirato J. K. Rowling per le storie di Harry Potter, e il Café Pinguim, locale noto per le Notti di Poesia, per gli incontri culturali e il gin tonic. Nel locale, si legge una frase conosciuta: “Nem só de Gin vive o Pinguim” (“Non di solo gin, vive il pinguino”). 

Per fare un’esperienza diversa … chi deve dare una regolata alla barba o sfoltire i capelli troverà le botteghe di barbiere tradizionali che fanno parte del patrimonio secolare della città.

A Coimbra, le abitudini degli studenti hanno segnato da sempre la città ed è naturale quindi che le “repubbliche”, comunità universitarie gestite come piccole associazioni, svolgano un ruolo importante nella sua storia. Segnaliamo, per esempio, la República dos Inkas e la Real República dos Pyn-Güyns che furono determinanti per la crisi universitaria che avvenne nel 1969, durante il regime dello Estado Novo. Ci sono varie “repubbliche” nella città e hanno sempre le porte aperte per chi le vuole visitare e conoscere.


Fábrica Santo António, Funchal

Nell’isola di Madeira, un itinerario nel centro storico di Funchal passerà necessariamente davanti a alcuni negozi antichi. Il negozio di ferramenta António Faustino de Abreu ha aperto le porte nel 1940 e da allora ha mantenuto sempre  la stessa attività. L’edificio è interessante perché segue una tipologia caratteristica dei negozi della fine del sec. XIX, inizio sec. XX, che oggi non esiste più. Nella Barbearia Turista, vicno alla marina di Funchal, si tagliano i capelli da almeno 125 anni. La ditta Bordal, in attività dal 1956, ha acquistato i prodotti delle antiche ditte di ricamo nel frattempo scomparse e ha creato un Roteiro Histórico do Bordado da Madeira (Itinerario storico del ricamo di Madeira), che ritratta 150 anni di questa tradizione. La visita non può concludersi senza assaggiare i famosi dolci e biscotti di influenza inglese della ditta Fábrica Santo António.

Ci sono molti altri negozi e storie che potrete scoprire su www.comerciocomhistoria.gov.pt


Pianificazione Guarda i contenuti che hai selezionato e crea il Piano o la Brochure
Effetua il login attraverso le reti sociali
Effetua il login attraverso le reti sociali

Questo sito usa cookies per ottimizzare l'esperienza di navigazione e non conserva dati d'identificazione degli utenti.
Potete disattivare questa funzione nella configurazione del browser. Per saperne di più consultate i Termini d’uso e trattamento dei dati personali

close