www.visitportugal.com

Funchal - Itinerario Accessibile

Mapa do Funchal - Itinerário Acessível
Photo: ICVM
Photo: ICVM

Un buon clima e la bellezza naturale rendono l'arcipelago di Madeira un'ottima destinazione da visitare in qualsiasi periodo dell'anno. Oltre alle escursioni nella natura, alle attività all'aria aperta e a un percorso intorno all'isola, non perderti una visita alla città di Funchal.

Funchal ha ricevuto il  Premio Europeo per le Città Accessibili 2017 (“Access City”), attribuito dalla Commissione Europea; è il risultato degli sforzi che sono stati fatti per garantire l’accesso a persone con mobilità ridotta a spiagge, punti turistici, alberghi e spazi pubblici della città dell’isola di Madeira.

Per aiutarti nella tua visita segui questo itinerario con la mappa


Cinquecento anni fa la baia di Funchal era uno scalo obbligatorio nelle rotte commerciali dell'espansione marittima, importanza che si riflette nel patrimonio secolare e nei diversi punti di interesse della città, che puoi iniziare a scoprire con una passeggiata lungo la Marina (2) e in Avenida do Mar (4). La pavimentazione in cemento o pavé permette spostamenti regolari e stabili, caratteristica di quanto troverai, in generale, nelle strade regolari e senza inclinazione, che permettono una circolazione abbastanza confortevole. Anche nella parte vecchia, dove la pavimentazione è composta da lastricato irregolare, esistono corridoi centrali che facilitano gli spostamenti. I marciapiedi sono ampi e continui, con strisce pedonali ribassate o livellate, che non obbligano a modificare il percorso e, nelle zone di maggiore traffico, esistono segnali luminosi e sonori di aiuto. Bisogna, tuttavia, considerare che la città non è dotata di pavimentazione tattile.

Entrando nel centro storico, uno dei primi monumenti da visitare è la Sé do Funchal (5), che risale al XVI secolo. In origine in stile gotico, ha un interessante soffitto in legno lavorato in stile mudejar (alfarje) che giustifica la visita. Nella parte posteriore, esiste un'entrata livellata e all'interno sono presenti degli scalini, benché sia uno spazio ampio.

Molto vicino si trova il Museu de Arte Sacra (6) e l'Igreja de São João Evangelista (8), entrambi nella Praça do Município (7). Questa chiesa gesuita, conosciuta anche come Igreja do Colégio, dalla facciata austera, ha una decorazione interna sorprendente, secondo il gusto barocco portoghese, in cui si combinano alla perfezione la talha dourada e i pannelli di azulejos. In questo caso, l'accesso a persone in sedia a rotelle non è facile, a causa degli scalini di ingresso, ma è assicurato da una rampa in corrispondenza della porta laterale destra. L'interno è ampio, anche se sono presenti alcune barriere come scalini e aree sopraelevate, soprattutto nelle navate laterali. Chi  lo desidera, potrà usufruire di audioguide per la visita. Nel caso del Museo d’Arte Sacra, l'ingresso e la circolazione possono essere ostacolati da gradini, ma sono presenti materiali in Braille e documenti ampliati.

Centro Histórico
Photo: Funchal ©Turismo da Madeira

Continuando in Rua 31 de Janeiro verso il mare, troverai Rua Fernão de Ornelas, che si prolunga fino a  Rua do Visconde de Anadia. Sulla sinistra, a pochi minuti, si trova l'Instituto do Vinho, do Bordado e do Artesanato da Madeira (Istituto del vino, del ricamo e dell’artigianato) (10), dove potrai scoprire un po' di più sui prodotti regionali tanto apprezzati. Considera, tuttavia, che l'entrata non è accessibile e la circolazione all'interno è ostacolata da alcune barriere che potrebbero impedire la visita a tutti gli spazi.

Vicino a Rua do Visconde de Anadia, il Mercado dos Lavradores (Mercato) (10) è una visita da non perdere soprattutto per i banchi multicolori di frutti esotici e di fiori. È un'opportunità per vedere e comprare gli ingredienti della squisita gastronomia di Madeira. Durante il soggiorno potrai sicuramente assaggiare le diverse specialità, come le patelle (lapas), le bistecche di tonno (bifes de atum), gli spiedini di alloro con carne di manzo (espetada em pau de louro), il mais fritto (milho frito) e il dolce al miele (bolo de mel). Senza dimenticare il vino liquoroso di Madeira, che fu tanto apprezzato nelle corti europee, dove divenne famoso nel XVII e XVIII secolo.

Mercado dos Lavradores

Photo: Mercado dos Lavradores, Funchal ©Arquivo Turismo de Portugal

Continuando in Rua do Hospital Velho o Rua de Santa Maria, vie parzialmente accessibili con pavimentazione lastricata irregolare, arriverai al Forte de São Tiago (12), un bellissimo belvedere su Funchal. 

Madeira è rinomata per la natura esuberante e per l'esistenza di numerosi giardini e zone verdi. Il  Jardim Municipal (3) e il Parque de Santa Catarina (1) sono due buoni esempi di spazi accessibili che possono essere molto apprezzati per momenti di puro svago e relax.


Pianificazione Guarda i contenuti che hai selezionato e crea il Piano o la Brochure
Effetua il login attraverso le reti sociali
Effetua il login attraverso le reti sociali

Questo sito usa cookies per ottimizzare l'esperienza di navigazione e non conserva dati d'identificazione degli utenti.
Potete disattivare questa funzione nella configurazione del browser. Per saperne di più consultate i Termini d’uso e trattamento dei dati personali

close