www.visitportugal.com

Sé Catedral de Viana do Castelo

Sé Catedral de Viana do Castelo

Monumenti

Cattedrale di Viana do Castelo 
Una chiesa secolare, che dal 1977 è una cattedrale


La costruzione della Chiesa Madre di Viana do Castelo risale alla prima metà del XVº secolo, con influenza gotica. La regione, situata fra i fiumi Minho e Lima ha sempre goduto di una certa autonomia, e la sua sede religiosa è stata successivamente a Tuy (dal 569 al 1362), a Valença (dal 1382 al 1444) e a Ceuta (dal 1444 al 1514). Tuttavia, soltanto nel novembre del 1977, per soddisfare un’aspirazione secolare della gente del luogo, il papa Paolo VI ha autorizzato la creazione della diocesi di Viana do Castelo, innalzando la Chiesa Madre a Cattedrale.

La chiesa, originariamente dedicata al Divino Salvatore, solo più tardi venne consacrata al culto mariano, ed ha come protettrice Santa Maria Maggiore.

I lavori si conclusero nel 1455, e nel 1483, la chiesa venne promossa a collegiata per iniziativa del vescovo di Ceuta, D. Justo Balduíno. L’esterno mantiene l’aspetto di chiesa fortificata, ancora di ispirazione romanica e simile ad alcune chiese della Galizia: nella facciata, due imponenti torri merlate inquadrano un corpo centrale in cui risalta il rosone con cornice merlettata, sopra un portale ogivale formato da quattro archivolti, tre dei quali ornati. Il Cristo regnante corona la composizione sulla chiave dell’ultimo archivolto, affiancato da una visione della corte celestiale. A protezione dell’entrata della Cattedrale, le sculture dei sei apostoli più legati alle tradizioni della cittadina e della regione: San Pietro, San Paolo, San Giovanni, San Bartolomeo, San Giacomo e Sant’Andrea. Il gruppo scultoreo sul portale principale è un’opera notevole e rara del gotico portoghese.

All’interno, con tre navate, si segnala la raffinata decorazione e le tombe con stemmi della nobiltà locale. Fra le varie cappelle, si distingue quella del Senhor Jesus dos Mareantes, della Confraria dos Mareantes (Confraternita dei Naviganti), che conserva una serie di notevoli opere artistiche, fra le quali si segnalano un’immagine di Cristo Morto acquistata in Inghilterra nel 1593, paramenti milanesi del XVIIº secolo, e una lapide con data del 1404 e ornata con simboli astronomici, che probabilmente proviene da una precedente cappella eretta dagli uomini del mare.

Due violenti incendi, nel 1656 e nel 1809, hanno provocato gravi danni, e il secondo ha costretto all’abbandono per alcuni decenni della chiesa, che solo nel 1835 ha ripreso le sue funzioni parrocchiali. La copertura originaria delle navate, in quel periodo, è stata sostituita con intonaco dipinto. Da segnalare anche la sacrestia con abbondante decorazione barocca.

Contatti

Indirizzo:
Largo do Instituto Histórico do Minho
4900-001 Viana do Castelo
Telefono:
+351 258 822 436

Visite Guidate
Accesso per disabili
Percorso accessibile sino all'entrata:
  • Totale
Circolazione accessibile nello spazio interno:
  • Parziale

Mediante prenotazione, promuove visite guidate e attività adattate a persone con bisogni speciali. 


Calcolare
É necessário seleccionar um ponto de partida.


Pianificazione Guarda i contenuti che hai selezionato e crea il Piano o la Brochure
Effetua il login attraverso le reti sociali
Effetua il login attraverso le reti sociali

Questo sito usa cookies per ottimizzare l'esperienza di navigazione e non conserva dati d'identificazione degli utenti.
Potete disattivare questa funzione nella configurazione del browser. Per saperne di più consultate i Termini d’uso e trattamento dei dati personali

close