www.visitportugal.com

Viana do Castelo – Itinerario accessibile

Mapa de Viana do Castelo - itinerário turístico acessível
Photo: ICVM
Photo: ICVM

Situata vicino al mare, sulla foce del fiume Lima, Viana do Castelo ha svolto un ruolo importante nella storia del Portogallo, sia nel periodo delle Grandi Scoperte, durante i secoli XV e XVI, sia come importante porto per la pesca del baccalà, che è continuata sino ai nostri giorni.  In genere è una città accessibile, in cui si circola in sicurezza e con comodità, e che permette di delineare degli itinerari adeguati a tutti coloro che la visitano.

Seguite l’itinerario nella cartina

Forte de Santiago da Barra (1) – Igreja de Nossa Senhora da Agonia (2) – Igreja de São Domingos (3) – Museu de Artes Decorativas (4) – Navio Gil Eanes (5) – Centro Cultural (6) – Praça da Liberdade (7) – Biblioteca Municipal (8) – Jardim da Marina (9) – Museu do Traje (10) – Praça da República (11) – Antigos Paços do Concelho / Edifício da Misericórdia (12) – Sé Catedral (13) – Igreja da Misericórdia (14) – Basílica de Santa Luzia (15)

In tutta la città, la pavimentazione è ben conservata. Il centro storico, in cui si trova la maggior parte dei luoghi di interesse turistico, è attraversato da vie pedonali, con corsia centrale in lastre di granito con poca inclinazione.  Gli attraversamenti pedonali, ribassati o livellati, consentono il passaggio in sicurezza, anche se, nella maggior parte dei casi, non sono attrezzati con segnaletica tattile o acustica. Inoltre, si deve aggiungere che, in prossimità del fiume Lima, nella zona dei negozi e di maggior movimento, il selciato può provocare qualche trepidazione a chi circola in sedia a rotelle o creare qualche difficoltà a chi porta a passeggio neonati in carrozzella. Come avviene in altre città, anche qui sono presenti degli ostacoli come i tavolini all’aperto e gli espositori dinanzi a negozi e ristoranti.


Photo: Viana do Castelo © Shutterstock / homydesign 

Nella estesa passeggiata lungo la riva del fiume, su cui è molto piacevole camminare, il turista dovrà fare particolare attenzione a causa dell’assenza di protezioni anticaduta. Suggeriamo un itinerario che inizia nei pressi del fiume, dal Forte de Santiago (1). La fortezza proteggeva l’entrata del porto nel sec. XVI, ma oggi è un belvedere con vista sul mare e sulla parte della città adagiata lungo il fiume. All’ingresso, bisogna fare attenzione alla pavimentazione in parte sconnessa che può provocare trepidazioni.

Si prosegue nel Campo da Senhora da Agonia, una piazza in cui si innalza il Santuário (2), del sec. XVII, centro delle tradizionali feste che richiamano numerosi visitatori durante il mese di agosto. Le vie coperte di fiori, la processione della Nossa Senhora da Agonia, la Festa do Traje (la Festa dei Costumi), la sfilata di “Gigantones” e “Cabeçudos”, al ritmo di grancasse, le sfilate lungo il fiume e i fuochi d’artificio finali sono i punti culminanti di un vivace programma culturale che si prolunga per un mese.


Photo: Igreja de São Domingos © C. M. Viana do Castelo 

Si prosegue per la via Rua General Barbosa, e si passa dinanzi alla Igreja e Convento de São Domingos (3), una chiesa del sec. XVI, e al Museu de Artes Decorativas (4), un museo in cui si può ammirare una bella raccolta di antica maiolica portoghese, oltre a opere di arti decorative, di pittura e di disegno che vanno dal sec. XVI sino al sec. XIX.

Suggeriamo di proseguire sino alla riva del fiume, dove si può visitare una nave, Navio Hospital Gil Eannes (5), che durante molti anni ha appoggiato le imbarcazioni per la pesca del baccalà, e che ricorda anche l’importanza dei cantieri navali di Viana do Castelo. Lungo la passeggiata si vedono opere notevoli dell’architettura contemporanea:il Centro Cultural (6) opera dell’architetto Siza Vieira, la piazza Praça da Liberdade (7) su progetto di Fernando Távora e la Biblioteca Municipal (8), di Eduardo Souto de Moura. Lo spazio verde, ampio e accessibile, del Jardim da Marina (9) invita a fare una pausa e riposarsi prima di proseguire verso il centro storico.

Riprendiamo l’itinerario dal Museu do Traje (10). Un aspetto importante della storia di Viana do Castelo sono i costumi popolari che vengono indossati durante le feste dedicate alla Nossa Senhora da Agonia, in particolare nella sfilata, “Desfile da Mordomia”, in cui le ragazze indossano i costumi tradizionali arricchiti da filigrane di oro. Fra l’altro, la filigrana è uno dei lavori di oreficeria locali con maggiore tradizione.


Photo: Praça da República, Viana do Castelo © Shutterstock / Ana Marques

Quando si arriva alla piazza Praça da República (11) si è nel cuore della città. Risale al sec. XVI, e qui si trovano gli antichi Paços do Concelho (12), il Palazzo del Comune fatto costruire dal re D. Manuel I, la Casa e Igreja da Misericórdia (14), del sec. XVII-XVIII e la Sé Catedral (13), la chiesa madre di Viana do Castelo, eretta nel sec. XVI in stile romanico e gotico, che merita una visita. Nei pressi della cattedrale, alcune vie, come è il caso della via Rua Gago Coutinho sono leggermente inclinate e esigono uno sforzo maggiore. Qui si può passeggiare e rivivere l’atmosfera del passato nelle vie e negli edifici con le loro facciate scolpite in pietra.

Chi arriva in treno, si troverà più vicino al centro storico e quindi potrà invertire l’itinerario seguendo naturalmente le indicazioni sull’accessibilità fornite nella cartina dell’Itinerario Accessibile.

Santuário de Santa Luzia
Photo: Basílica de Santa Luzia, Viana do Castelo © João Paulo 

Al di fuori del perimetro urbano, la visita alla Basílica de Santa Luzia (15), un monumento risalente agli inizi del sec. XX, è obbligatoria. Si raggiunge in automobile o con un ascensore, dal piazzale si gode una splendida vista panoramica su tutta la zona, un motivo sufficiente per superare la piccola difficoltà creata dalla pavimentazione in basalto nell’area limitrofa al santuario. 


Pianificazione Guarda i contenuti che hai selezionato e crea il Piano o la Brochure
Effetua il login attraverso le reti sociali
Effetua il login attraverso le reti sociali

Questo sito usa cookies per ottimizzare l'esperienza di navigazione e non conserva dati d'identificazione degli utenti.
Potete disattivare questa funzione nella configurazione del browser. Per saperne di più consultate i Termini d’uso e trattamento dei dati personali

close