www.visitportugal.com

La Serra da Arrábida e il Estuario del Sado

Visão geral
Luogo: Arrábida
Photo: José Manuel
Foto: José Manuel

Da non perdere
  • fare una gita in barca nell’estuario
  • scoprire le spiagge della Serra da Arrábida
  • percorrere uno degli itinerari della Serra da Arrábida
  • mangiare pesce fresco alla griglia

Fra l’azzurro del mare e il verde dei monti, il Parco Naturale della Serra da Arrábida è un luogo magnifico per mettere alla prova la nostra forma fisica.

Situato nei pressi dell’oceano, il parco offre uno dei paesaggi più spettacolari della costa vicina a Lisbona. Il punto più alto si trova nella Serra do Risco, una splendida scogliera alta 380 metri. Per conoscere questa area di pura vegetazione mediterranea, un’ottima idea è fare un’escursione a piedi o in bicicletta. Si può scegliere il grado di difficoltà adeguato a ciascuno ed esistono anche itinerari da percorrere di notte.

Come una muraglia a picco sull’Atlantico, la Serra da Arrábida ripara piccole insenature di sabbia bianca, dove il mare è calmo, nonostante ci si trovi alle porte dell’oceano.

Portinho da Arrábida è una delle spiagge più belle e un posto splendido per le immersioni subacquee, con fauna e flora unici, da osservare nelle acque cristalline di Pedra da Anixa, un isolotto davanti all’arenile. Per sapere di più sull’ambiente marino si può visitare il Museo Ocenografico, installato nella Fortaleza de Santa Maria da Arrábida. Galapos, Galapinhos e la nascosta Praia dos Coelhos sono altre spiagge all’interno dell’area protetta, mentre una delle più frequentate è quella di Figueirinha.



La Riserva Naturale dell’Estuario del Sado presenta altre attrazioni: i delfini, che ci accompagnano nelle gite in barca, e le più di 250 specie di uccelli che si possono avvistare, e che ne fanno un luogo magnifico per il birdwatching. Uno dei punti migliori per l’osservazione degli uccelli è il Moinho de Maré da Mourisca, un mulino a marea.

Per conoscere a fondo il fiume Sado, si suggerisce una gita con i galeões do sal, tradizionali imbarcazioni a vela che navigano sul fiume fino alla Serra da Arrábida, o anche a bordo di un peschereccio. Il contrasto fra il candore delle saline, l’azzurro del fiume, il verde delle pinete e il colore giallo oro della sabbia sono garanzia di una splendida escursione.

In autunno e in inverno, i fenicotteri coprono l’estuario con un manto rosa e in primavera e in estate i chilometri di sabbia della penisola di Troia diventano uno dei luoghi preferiti per sfuggire alla routine quotidiana. Le cicogne bianche, che nidificano sui campanili e sui camini più alti, sono una presenza abituale e familiare per la popolazione locale.

Gli uomini, qui, hanno sempre seguito il corso del fiume Sado, che scorre da sud verso nord, al contrario di quanto accade con gli altri fiumi portoghesi, per sfruttare i doni della natura, sviluppando attività come la pesca, l’estrazione del sale, o la coltivazione del riso.

Con un po’ di fortuna, l’escursione sarà rallegrata dall’emblema dell’estuario – i delfini, che seguono le barche con i loro salti spettacolari. Per avere una visione diversa dell’estuario, una buona idea è sorvolarlo in mongolfiera, un’esperienza indimenticabile.



Ricerca avanzata
Pianificazione Guarda i contenuti che hai selezionato e crea il Piano o la Brochure
Hai dimenticato la password?
Effetua il login attraverso le reti sociali
*Attendere, per favore. *Le istruzioni di recupero password ti saranno inviate via e-mail. *E-mail non inviato. Tenta di nuovo.
Effetua il login attraverso le reti sociali

Questo sito usa cookies per ottimizzare l'esperienza di navigazione e non conserva dati d'identificazione degli utenti.
Potete disattivare questa funzione nella configurazione del browser. Per saperne di più consultate i Termini d’uso e trattamento dei dati personali

close