www.visitportugal.com

Live Chat

Lungo la Via Algarviana

Scoprite un Algarve diverso, il cui entroterra, immerso in un paesaggio quieto e verdeggiante, cela borghi tradizionali e scorci spettacolari. Come arrivarea questo mondo preservato? Niente di più facile… basta seguire le indicazioni! 

Via Algarviana - Monchique

L’itinerario, segnato da un’apposita segnaletica e pannelli interpretativi, è noto con il nome di “Via Algarviana” e attraversa longitudinalmente la regione. La via ha origine da un antico sentiero religioso, seguito dai pellegrini che si recavano al Promontório de Sagres, luogo in cui furono rinvenute le reliquie di S. Vincenzo. Da Alcoutim, in prossimità del fiume Guadiana, fino a Cabo de São Vicente, il percorso si snoda su quasi 300 km suddivisi in 14 tratti, al cui inizio e alla cui fine si trovano strutture ricettive e di ristorazione. Il tutto è pensato affinché ciascuno possa percorrere l’itinerario al proprio ritmo, o scegliere i tratti che reputa più interessanti. 

Castelo de Silves - José Manuel

L’immersione nella natura ha inizio ad Alcoutim, sulle rive del fiume Guadiana, e attraversa la Serra do Caldeirão, zona di produzione del sughero e di borghi tipici, tra cui Salir, Benafim e Alte. Al centro, oltrepassato São Bartolomeu de Messines, il sentiero segue il corso della Ribeira do Arade, un tratto di grande bellezza. Silves è una tappa obbligatoria, prima di dirigersi verso la Serra de Monchique, i cui meravigliosi panorami possono essere ammirati da Picola o da Fóia, i punti più alti dell’Algarve. Dopo avere attraversato zone quasi selvagge, il cammino incrocia Marmelete, Bensafrim, Barão de São João e una foresta di pini a ombrello. Si comincia ad avvertire il profumo del mare e la Via Algarviana giunge alla fine nel Parque Natural do Sudoeste Alentejano e Costa Vicentina, il litorale più preservato d’Europa. 

Via Algarviana - Robert Monnier

Lungo il percorso si apprezzano la bellezza e i profumi della vegetazione, tra cui non mancano rosmarino, lavanda, finocchio, timo, cisto, erica e persino orchidee, sebbene più rare. Tra gli alberi e gli arbusti, invece, si distinguono corbezzoli, alberi di fico, carrubi, querce da sughero e mandorli che forniscono la materia prima per dolci e liquori deliziosi. Fiumi e ruscelli garantiscono frescura anche nei giorni più caldi e sono l’habitat di lontre e altre specie animali. In quest’area, parte integrante della rete Natura 2000, si possono inoltre incontrare lepri, cinghiali o volpi; più difficile sarà invece avvistare le poche linci ancora presenti sul territorio. Quanto agli uccelli, se usignoli d’Africa e coraciformi si distinguono per i vivaci colori del piumaggio, un binocolo e un po’ di attenzione in più saranno necessari per osservare l’aquila di Bonelli o il gufo reale, che prediligono luoghi ben più alti. 

Via Algarviana - Robert Monnier

In zona si pratica ancora l’agricoltura tradizionale, con mulini a vento, aie e forni comunitari. Sulle case tradizionali imbiancate a calce si distinguono camini dai delicati arzigogoli. Una popolazione cordiale e accogliente mantiene vive le tradizioni di questo mondo rurale e trasforma in manicaretti ciò che terra dona: grappa di corbezzolo, liquori di menta o di mandorla, miele, formaggi o salumi sono solo alcuni dei prodotti da acquistare e riportare con sé a casa. Così come gli oggetti di artigianato, souvenir perfetti che testimoniano l’abilità di questa gente nelle arti della cesteria, della tessitura, della produzione di ceramiche e molto altro. 

Via Algarviana - Edgar Ribeiro

Siete pronti? Attrezzatevi per bene con abbigliamento e calzature adeguati e non dimenticate la bussola o il GPS, e altri oggetti pratici. Prima di partire, consultate il sito della Via Algarviana per maggiori informazioni e… gambe in spalla! Buona giornata!


Ricerca avanzata
Pianificazione Guarda i contenuti che hai selezionato e crea il Piano o la Brochure
Hai dimenticato la password?
Effetua il login attraverso le reti sociali
*Attendere, per favore. *Le istruzioni di recupero password ti saranno inviate via e-mail. *E-mail non inviato. Tenta di nuovo.
Effetua il login attraverso le reti sociali

Questo sito usa cookies per ottimizzare l'esperienza di navigazione e non conserva dati d'identificazione degli utenti.
Potete disattivare questa funzione nella configurazione del browser. Per saperne di più consultate i Termini di Utilizzo

close